Tags

, , , , ,

Bruno Scaroni, in occasione del suo matrimonio con Violante Mazzei

Bruno Scaroni, in occasione del suo matrimonio con Violante Mazzei

Siccome vedo che avete molto a cuore la carriera professionale di Bruno Scaroni, figlio del più noto Paolo (lo vedo dalle parole che digitate su Google per accedere al mio blog; ebbene sì: un po’ vi spio), forse è utile che aggiorni questo post, che ormai è vecchio come i pantaloni a vita bassa e le notizie sui giornali di carta.
Vi avevo raccontato che il giovane Scaroni, anni 35, dal primo marzo sarebbe approdato al quartier generale delle Generali (mi si perdoni il gioco di parole) e che ci sarebbe stata una sorta di staffetta con suo padre Paolo, che siede nel consiglio di amministrazione uscente del gruppo di assicurazioni triestino (che sarà rinnovato con l’assemblea dei soci del 30 aprile) e che incidentalmente è anche amministratore delegato dell’Eni. Ecco bene, dimenticatevi la staffetta: contrariamente alle indiscrezioni che lo davano in uscita dal cda di Generali, il numero uno del gruppo del Cane a sei zampe ci resterà, ragion per cui figura nella lista stilata da Mediobanca, primo azionista del Leone.
Rissumendo, quindi: dal primo marzo, Bruno Scaroni lavora ai vertici della divisione “distribuzione” di Generali, nel cui consiglio di amministrazione siedeva e ancora siederà per tutto il prossimo mandato anche suo papà.
Ribadisco che pur non avendo alcun dubbio sulle doti professionali di Scaroni junior, forse avrebbe modo di dimostrarle in maniera molto più inequivocabile e scevra da illazioni se lavorasse lontano da suo papà.

Advertisements