Tags

, , , , , , , , ,

Valeria Marini e Giovanni Cottone

Valeria Marini e Giovanni Cottone

L’avreste mai detto che il matrimonio di Valeria Marini presenta dei risvolti finanziari tanto misteriosi quanto, per certi aspetti, inquietanti? Se non lo avreste mai detto, ve lo dico io. O meglio, sono misteriose e per certi aspetti anche un po’ inquietanti alcune vicende finanziarie che hanno coinvolto il neo-marito (proprio da oggi, 5 maggio, giorno della morte di Napoleone e giorno in cui la Juventus pare essere solita vincere gli scudetti) di Marini, Giovanni Cottone, e il testimone dello sposo, il cantante neo-melodico (non sono certa sia la definizione giusta ma suona bene) Gigi D’Alessio.
Ebbene, il cantautore napoletano e l’imprenditore nato a Palermo nonché ex socio di Paolo Berlusconi, come riportava Finanza & Mercati dello scorso novembre (qui il link), sono stati coinvolti nella storia di alcuni affidamenti risalenti al 2010 concessi dalla Banca di Legnano (Gruppo Bpm) e mai più tornati indietro. Proprio a seguito del terremoto provocato da questi finanziamenti “facili”, l’estate scorsa, sono stati “silurati” il direttore generale di Banca di Legnano, Federico Arosio, sostituito da Giovanni Pipi, il direttore commerciale, Vito D’Aversa, e il responsabile dei controlli.
Ma mica si può biasimare Cottone: con tutto quel che sarà costato il sontuoso matrimonio, lo credo bene che abbia dovuto chiedere dei prestiti!

Advertisements