Tags

, , , , , ,

Raffaele Agrusti

Raffaele Agrusti

Il manager Raffaele Agrusti resta in sella al Leone delle Generali ma solo per un anno. Il consiglio di amministrazione di oggi della neonata Generali Italia lo ha infatti nominato amministratore delegato ma soltanto fino all’approvazione del bilancio del 2013 della società.
Ok, ditemi pure che sono una che pensa male, ma non riesco a convincermi che le indiscrezioni di una sua uscita, insistenti più che mai la settimana scorsa, e l’articolo pubblicato dal Sole 24 ore sabato 29 giugno (di cui vi ho già raccontato qui) siano stati del tutto casuali.
E se fossero stati invece come dei sassolini analoghi a quelli lasciati cadere da Pollicino nella famosa fiaba di Charles Perrault? Solo che se lì consentivano a un bambino d riportare a casa i fratelli, qua potrebbero invece ricondurre a un braccio di ferro in corso ai vertici del Leone triestino. Da una parte del tavolo, gioca la sua partita per l’appunto Agrusti, che ha in tasca una vittoria a metà: è stato nominato ad di Generali Italia, d’accordo, ma “a tempo”. E dall’altra parte del tavolo potrebbe esserci l’amministratore delegato delle Generali, Mario Greco, che, allo stesso modo, avrebbe appena incassato uno sconfitta a metà. Del resto, si dice che Greco avesse (anzi abbia, visto che la cosa è soltanto rimandata) già individuato il sostituto al ruolo di Agrusti: dovrebbe trattarsi di Camillo Candia, che viene da Zurich proprio come lui.
E, come in ogni scontro o confronto che si rispetti, sono certa che ne vedremo ancora delle belle.
Ah, no, è vero, scusate: scherzavo… E’ che sono una complottista nata…

Advertisements