Tags

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Gigi Buffon

Gigi Buffon

Anche la giornata odierna di Borsa è partita male: le azioni della Zucchi di Gianluigi Buffon, che già ieri avevano ceduto il 7,7%, alle 10.00 di mattina fanno segnare un calo di quasi il 10% a 0,0573 euro. Colpa soprattutto dei revisori dei conti di Kpmg, che – si è saputo ieri – non hanno certificato i conti del bilancio dei primi sei mesi della società del tessile per via dei dubbi sulla continuità aziendale.

Un crollo che fa lievitare drasticamente il conto delle perdite potenziali sul 56% che il portierone della Juventus e della Nazionale ha in portafoglio: già sulla base della chiusura di ieri del gruppo della biancheria in Borsa, la minusvalenza, rispetto ai massimi di metà gennaio, era nell’ordine dei 24 milioniCifra che va ad aggiungersi ai 24 milioni complessivi che Gigi Buffon ha già dovuto sborsare in occasione dei due aumenti di capitale del 2011 e del 2013 per salire poco sopra il 56% della società, scalzando la famiglia Zucchi.

Nell’ultima ricapitalizzazione di fine 2013, addirittura, lo sportivo ha perso la sua scommessa, perché, dopo averci pure messo la faccia come testimonial dell’operazione, ha dovuto aprire il portafogli per la bellezza di 18 milioni sui 20,5 milioni complessivi domandati dalla società agli azionisti nell’ambito del piano di ristrutturazione del debito con le banche (Unicredit, Intesa Sanpalo e Bpm, ora anche socie di Zucchi con piccole quote). Praticamente, ha dovuto fare tutto lui, come del resto a Gigi è accaduto in tante partite di calcio.

Cosa si inventerà adesso il fuoriclasse juventino per fare tornare i conti alla Zucchi? Sarà in grado di ribaltare il risultato di questa complessa partita finanziaria? Si vedrà. In attesa, dopo la separazione da Alena Seredova, si consola con il suo nuovo amore, la giornalista Ilaria D’Amico.

(Sintesi e aggiornamento dell’articolo pubblicato l’8 agosto 2014 sul Fatto Quotidiano)

Advertisements