Tags

, , , , , , , , , , , , , , , , ,

Federico Ghizzoni

Federico Ghizzoni, ad Unicredit

Dopo una lunga assenza nel corso della quale sono approdata per un po’ alla redazione economica della Repubblica, vorrei tornare sulla tormentata (soprattutto per i dipendenti, si direbbe) cessione della controllata di Unicredit Uccmb (Unicredit credit management bank) al fondo americano Fortress. L’esclusiva è scaduta ieri, domenica 9 novembre, ma, a differenza di quanto sembrava alla fine della scorsa settimana, oggi non pare essere ancora il giorno decisivo del tanto atteso annuncio del passaggio di mano. Una cosa però è certa: Prelios, vista anche la fase finanziariamente non semplice che sta passando, si limiterà a fare da “partner tecnico” a Fortress. In altri termini, a differenza degli americani (che comprensibilmente dal loro punto di vista stanno tentando fino all’ultimo di spuntare condizioni più vantaggiose), la ex Pirelli real estate non metterà mano al portafogli. Qui su Repubblica.it ho scritto di Uccmb e della lettera che i suoi circa 750 dipendenti, che non hanno ancora capito quale sarà il loro destino, hanno inviato all’amministratore delegato di Unicredit, Federico Ghizzoni.

Advertisements