Tags

, , , , , , , , , , , , , , , , ,

bananeorsero

Innanzi tutto, buona Pasqua a tutti!
Non so se ricordate che all’inizio di settembre vi avevo raccontato che la famiglia ligure Orsero, già azionista di Alitalia e Carige, stava tentando di chiudere l’accordo sul debito da 245 milioni con le banche creditrici, prima tra tutte quella ligure ora guidata da Piero Montani. Beh, ci sono voluti un po’ di mesi ma alla fine ce l’ha fatta, proprio nei giorni scorsi. Qui, su Repubblica.it, trovate tutti i dettagli dell’accordo, basato su un aumento di capitale da 18 milioni, sull’emissione di strumenti finanziari partecipativi per 42 milioni che saranno in mano alle banche (e che perciò convertiranno in questo modo parte del loro credito) e su un piano di dismissioni da circa 78 milioni.
L’accordo, insomma, è fondamentalmente basato sulle cessioni di attività, soprattutto immobiliari. Una volta completato questo processo, gli Orsero, accantonate le velleità di partecipare a progetti di “capitani coraggiosi” veri o presunti, si limiteranno per lo più a produrre e vendere banane e ananas.
Sarà da vedere se per la famiglia di Pietra Ligure (Savona) sarà facile cedere le attività bene con i potenziali compratori al corrente del fatto che deve per forza vendere. Speriamo che non sia destinata a seguire, in questo, il destino della banca che in passato l’ha finanziata a piene mani, Carige, che ha appena visto slittare la cessione delle assicurazioni al fondo Apollo (operazione che rientra nel piano messo a punto dopo la bocciatura ai test europei dello scorso autunno).

Advertisements